Prostatite Batterica Cronica, il probiotico L. Casei DG riduce recidive e l’utilizzo di antibiotici

Oggi vogliamo conoscere meglio la prostatite, una infiammazione della ghiandola prostatica che si manifesta in forme diverse e con sintomi che vanno da lievi a severi. Cercheremo di capire come riconoscerla e trattarla e soprattutto come oggi, in caso di prostatite batterica cronica sia possibile migliorare la sintomatologia, ridurre le ricadute e limitare l’utilizzo di antibiotici grazie ad uno specifico probiotico della famiglia dei lactobacilli, in particolare L. Casei DG frutto della ricerca tutta italiana di SOFAR, che in un recente studio pubblicato sul World Journal of Urology ha dimostrato di poter rappresentare un valido aiuto alla terapia. Ne abbiamo parlato con il Prof. Tommaso Cai, Urologo Ospedale S. Chiara di Trento. Fra i temi: – Un identikit della prostatite, le varie tipologie (abatterica e batterica, acuta e cronica) – I sintomi più comuni e gli esami diagnostici – Quando una prostatite si definisce cronica e i fattori di rischio – Lo studio con il probiotico L. Casei DG e i risultati (riduzione delle recidive, miglioramento della qualità di vita, minor assunzione di antibiotici) – Il fenomeno dell’antibiotico resistenza e l’uso di probiotici per combatterlo – Stili di vita e consigli per prevenire l’insorgenza della prostatite

shutterstock_1829350067 Eventi

Conferenza stampa sulle nuove misure del Dpcm sull’emergenza epidemiologica da Covid-19

I ministri della Salute Roberto Speranza e per gli Affari …

shutterstock_1396151957 Approfondimenti

Prof. Tirelli – Sindrome Post COVID: quali sintomi a lungo termine e quali trattamenti?

Moltissime persone, pur essendo guarite dal Covid 19 – avendo …

shutterstock_1727728051 Approfondimenti

Presentazione dei dati del Programma Nazionale Esiti 2020

Diretta della presentazione dei dati del Programma Nazionale Esiti 2020 …

shutterstock_1643947495 Approfondimenti

Monitoraggio settimanale Covid-19, report 15 – 21 febbraio 2021

I casi di Covid-19 nel nostro Paese sono in leggero …

Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi